E QUI COMANDO IO…E QUESTA E’ CASA MIA…

L’Osservatore dairaghese apre questo post con la definizione del significato di: “PREGIUDIZIALE”.

PREGIUDIZIALE: Di quanto esige assoluta priorità di considerazione o di risoluzione nel corso di uno o più procedimenti concatenati.

IN DIRITTO: Questione pregiudiziale, eccezione processuale che deve essere affrontata dal giudice prima di esaminare il merito della causa.

NEL LINGUAGGIO POLITICO: Condizione che si considera necessaria per lo svolgimento di un programma o per l’assunzione di un impegno.

Tutto nasce dalla presentazione di una Mozione protocollata in data 15 Novembre 2022 n. 10430 da parte del Gruppo di Minoranza “Scelgo Dairago” avente come oggetto: “Blocco dell’avvio dell’area B nel Comune di Milano e richiesta d’intervento”.

A questo punto cosa pensa di fare la Maggioranza Rolfi?

Presenta al protocollo lo stesso giorno con n. 10431 una Mozione avente come oggetto: “Richiesta interventi relativi al provvedimento Area B del Comune di Milano”.

Le due Mozioni identiche per contenuto ma con la differenza che la Mozione del Gruppo di Minoranza “Scelgo Dairago” è stata protocollata prima, vengono portate contemporaneamente in Consiglio Comunale martedì 29 Novembre 2022 per la discussione.

Quindi durante la seduta consigliare, prima della trattazione dei punti inseriti nell’ordine del giorno, il Gruppo di Minoranza “Scelgo Dairago”, pone una QUESTIONE PREGIUDIZIALE, in quanto la Mozione della Maggioranza Rolfi riporta lo stesso argomento di quella presentata tempo prima via PEC dal Gruppo di Minoranza “Scelgo Dairago”.

Veniva anche ricordato alla Maggioranza che la MOZIONE è un “Istituto a contenuto non specificato” e presentandola permette l’introduzione a un dibattito tra Maggioranza e Minoranza a differenza di Interrogazioni e Interpellanze che hanno meramente scopi conoscitivi.

Il Gruppo di Minoranza “Scelgo Dairago” puntualizza all’Amministrazione Rolfi come riportato con parere del Ministro degli Interni-Dipartimento Affari Interni e Territoriali e dalla Sentenza n. 1022/2004 del TAR Puglia-Prima Sezione di Lecce, che la Mozione viene considerata un potere a TUTELA delle MINORANZE, in quanto i componenti della Maggioranza, per la trattazione di un determinato argomento, hanno la possibilità di utilizzare una serie di strumenti a loro completa disposizione (vedi Giunta e altro).

Detto questo il Gruppo di Minoranza “Scelgo Dairago” considera la Mozione della Maggioranza una prevaricazione sulla Mozione della Minoranza. Per questo motivo viene chiesto dalla Minoranza al primo consigliere di Maggioranza firmatario, il ritiro della Mozione. Ma al posto del primo consigliere firmatario di Maggiornza che sicuramente non avrebbe saputo rispondere per quanto riguarda la trattazione della motivazione del non ritiro (perchè la Maggioranza come volevasi dimostrare non ha ritirato la Mozione) della Mozione è stata trattata dal Sindaco e dal Vicesindaco nemmeno firmatari del documento.

Ora all’Osservatore Dairaghese viene il dubbio che la Mozione della Maggioranza sia stata scritta dai consiglieri firmatari sotto dettatura.

Vista la situazione venutasi a creare (era evidente che sarebbe stato così) il Gruppo di Minoranza “Scelgo Dairago” è stato costretto a ritirare la propria Mozione.

AVETE CAPITO BENE???

A parere dell’Osservatore Dairaghese (e non solo) una Maggioranza che afferma di essere trasparente, collaborativa, dialogante e partecipativa, avrebbe dovuto ritirare la propria Mozione e discusso la Mozione della Minoranza.

Ma non era questo purtroppo lo scopo della Maggioranza, ma quello di oscurare la Minoranza per rimanere sola con la propria Mozione per poterla approvare senza trovare intoppi o compromessi con il Gruppo di Minoranza “SCELGO DAIRAGO”.

Ancora una volta la Maggioranza Rolfi ha voluto dimostrare come si interpreta la Democrazia e il livello di considerazione nei confronti delle Minoranze e dei cittadini che esse rappresentano.

Altra considerazione: il Gruppo di Maggioranza è composto da Assessori interni ed esterni, nominati dal Sindaco e da consiglieri appartenenti allo stesso gruppo politico del Sindaco Rolfi. Ricordiamo che il Sindaco Rolfi essendo Dairago parte della città Metropolitana, si siede ai tavoli con il Sindaco di Milano e in varie occasioni si sarà certamente discusso già di Area B…

Sarebbe il caso che il Sidaco Rolfi si ricordasse che non basta dirsi democratici, nel senso di piddini, per essere veramente democratici.

E’ veramente inaccettabile che la Maggioranza usi strumenti della Minoranza per portare in discussione degli argomenti.

L’Osservatore Dairaghese è convinto che il comportamento della Maggioranza sia frutto di una scarsa preparazione, che la obbliga a barricarsi dietro la maleducazione, il silenzio e la chiusura totale al dialogo nei confronti di chiunque.

Lasciamo a voi le considerazioni del caso…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...