Archivio mensile:febbraio 2022

CARO PUTIN…TI SCRIVO…

L’Osservatore Dairaghese vuole condividere lo scritto che pubblichiamo di seguito, ritenendo il contenuto una perfetta denuncia del comportamento quanto mai discutibile del presidente della Russia Vladimir Putin.

” SE FOSSE…

Se fosse possibile, desidererei che, persone come lei, Colonnello Putin, evitassero di calpestare il suolo terrestre. Lo dico senza acrimonia; ritengo che, lei non possa essere paragonato ad uno squalo e neppure ad un predatore poiché lei, non si accontenta.

Non si accontenta di un proprio territorio, tranquillo, di una propria casa sul mar Nero, di avere una vita agiata e di godere del rispetto delle persone…

No, per lei e quelli che la plaudono e tentano di difenderla – o ancora peggio, di imitarla – non esiste fine al potere, al denaro ed all’incutere terrore agli altri; lei vorrebbe dominare il mondo ma, il mondo non è fatto solo di carne ed ossa.

Il mondo è per fortuna, un insieme di menti che pur se ogni tanto, si riescono momentaneamente a controllare, formano liberi pensieri di amore, di pace, di bellezza pura.

Lei con questi ideali non c’entra assolutamente. Non si può essere belli fuori se non si è belli dentro. Qualcosa stride; l’anima, si vede…e non perché uno sia cattolico, ortodosso, mussulmano o agnostico: l’anima corre ed è capace di attrarre energia o di respingerla, semplicemente perché non è affine a nessuno e se lo fosse, è incapace di raccogliere consensi e prove di vera bellezza.

Come può, mi domando, un uomo, non mettersi la mano sul cuore, pensando a tutte quelle persone, militari o civili e soprattutto a tutti quei bimbi che moriranno o peggio piangeranno i loro morti, o peggio ancora rimarranno orfani, per un suo capriccio???

Lei vorrebbe essere proclamato imperatore ma: non si accorge di quanto sia patetica e pazza questa idea? Le hanno insegnato nulla la fine di quelli che come lei hanno inseguito questo sogno??

Le auguro di cuore – che tanti hanno, e che lei, evidentemente non ricorda cosa sia – di rinsavire e tornare sui suoi passi e di cercare la Pace a tutti i costi. Si faccia ben volere anziché odiare, anche dal suo popolo, evitando di farsi ricordare come quello che la Pace vuole a tutti i costi far sì che sia soltanto un ricordo“.

Un piccolo pensatore

Mauro Munari