TRA IL DIRE E IL FARE C’E’ DI MEZZO…DAIRAGO….

E siamo arrivati alla resa dei conti del primo anno del nuovo mandato del Sindaco Rolfi, eletto dal 40% circa dei cittadini dairaghesi, una pseudo maggioranza molto risicata. Ci si aspettava come sottolineato in campagna elettorale dal Sindaco uscente e dai suoi sostenitori, un salto di qualità, dopo i 5 anni di governo (a nostro parere disastrosi) dicevano: “Faremo tutto quello che non è stato possibile fare nel precedente mandato”! Ma come dice il proverbio: “Tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare”! Questo primo anno è trascorso senza che niente sia avvenuto di nuovo. Motivo di questo scoraggiante risultato: “In cassa non ci sono soldi”!

Ora ci chiediamo: come mai allora in campagna elettorale è stato presentato dal Sindaco Rolfi un programma così sontuoso? Quindi, visto che il Sindaco aveva amministrato per 5 anni e visto che pensiamo/speriamo fosse a conoscenza della situazione economica del nostro Comune, dobbiamo supporre a questo punto che abbia buttato là in campagna elettorale solo frasi ad effetto per far colpo sui cittadini dairaghesi, pur sapendo in cuor suo che niente sarebbe cambiato?

Il paese è nel degrado più totale! I cittadini (forse anche chi ha avuto il coraggio di rivotare il Sindaco Rolfi) sono allibiti, scoraggiati, increduli, che il nostro paese sia ridotto in questo stato di abbandono: illuminazione stradale non funzionante, campagna anti zanzare non effettuata, area cani ridotta a una giungla, dove l’erba è più alta dei cani di piccola taglia, erbacce e sporcizia ovunque e per non farci mancare niente, stanziati 15.000 Euro per dare una sistemata al “fu” centro sportivo in vista del prossimo “paglietto” che si terrà a settembre. Passato l’evento le erbacce torneranno a farla da padrone nella struttura sportiva abbandonata al suo destino.

Ecco tutto qui!!! Questa è la situazione dopo un anno dall’insediamento del “Rolfi 2”.

Ma allora ci chiediamo: i soldi ci sono o no visto che vengono buttati così dalla finestra???

Avevamo messo in guardia i cittadini in campagna elettorale in più occasioni perché la gravità della situazione in cui versava e versa il nostro paese esigeva, ma i nostri appelli sono caduti nel vuoto. La Giunta troppo spesso appare inadeguata e impreparata, nei consigli comunali assistiamo da parte della maggioranza a pressapochismo, poca considerazione delle proposte dei consiglieri di minoranza, rapporto logoro ed interventi inopportuni volti, soprattutto non ad essere istituzionalmente corretti, ma a cercare la polemica politica.

Il Sindaco Rolfi non è moderatore della situazione e, ancora peggio, a volte è stato il primo a generare modalità che non dovrebbero nemmeno entrare in una sede istituzionale. Il Sindaco Rolfi preferisce sempre agire in autonomia senza rispetto per le minoranze che rappresentano circa il 60% dei suoi cittadini, che perciò non vengono nemmeno considerati da questo gruppo di maggioranza.

Mi sembra a questo proposito che è proprio la sinistra che sbandiera sempre la “partecipazione” e il “coinvolgimento”!!! Ah già ma tra il “dire e il fare…”

Abbiamo assistito in questi anni ad un distacco tra gli organi di indirizzo politico e le strutture tecniche, con la totale mancanza di una visione organica e con la parte politica concentrata sulla gestione di singoli piccoli eventi (l’asfaltatura di tratti di strada o la rimozione di un rifiuto, per fare degli esempi). Il Sindaco Rolfi non ha saputo nemmeno tessere rapporti con gli altri Comuni e gli altri territori, rapporti che in una realtà come la nostra risultano essere vitali. A questo aggiungiamo la totale mancanza di progettazione e visione del paese sia nel breve e medio termine, sia nel lungo periodo. Abbiamo assistito piuttosto ad una modalità di gestione in cui si continuano a cercare soluzione a problemi che, se non presi in tempo e senza interventi decisi e programmati, si trasformano in gravi emergenze. E questo non dipende solo dal Covid19 ma è iniziato molto prima.

Dairago avrebbe avuto bisogno di una guida autorevole e conforme ad una larga maggioranza. Non possiamo più assistere inermi e da passivi spettatori ad uno spettacolo che sta attanagliando e affondando il paese!!! I cittadini dairaghesi si aspettano che il Sindaco non pensi solo a incassare le tasse, ma che si occupi di risolvere i loro problemi e che dia la direzione per tornare a far crescere il paese e costruire il loro futuro.

Speriamo che chi ha rivotato il Sindaco Rolfi si sia già pentito, ma purtroppo il danno è stato fatto e solo per una ideologia anche loro si sono resi responsabili del disastro che stiamo vivendo. Votare solo una ideologia senza idee, non aiuta certamente a migliorare il paese e la vita dei cittadini. Chi ha votato il Sindaco Rolfi non vuole bene a Dairago!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...