Archivio mensile:agosto 2017

LA CONFUSIONE REGNA SOVRANA…..

L’Osservatore Dairaghese apprende dalla Delibera di Giunta n.56, approvata in data 4 maggio 2017, che si deve rimuovere il CROMO ESAVALENTE dal Pozzo di via Battaglia Del Don – come pure anche da quello di via Damiano Chiesa, oggetto di un’altra Delibera di Giunta.

Il problema e’ che si viene a conoscenza di tutto questo, il giorno della pubblicazione sul sito del Comune di Dairago avvenuta il 21 luglio 2017, vale a dire circa 70 GIORNI DOPO L’APPROVAZIONE DA PARTE DELLA GIUNTA DEL PROGETTO PER LA RIMOZIONE.

Nella Delibera – chi legge attentamente quanto scritto – nota un riferimento anche alla realizzazione di un tratto di fognatura in via Garibaldi.

CHE CONFUSIONE!!!

E’ semplicemente a nostro avviso, il risultato del “COPIA E INCOLLA” vale a dire che e’ stata presa una parte di un’altra Delibera CHE NON HA NULLA A CHE VEDERE CON LA RIMOZIONE DEL CLORO.

SI CHIEDE ANCORA UNA VOLTA DI LEGGERE IL CONTENUTO PRIMA DI FIRMARE I DOCUMENTI.

PUO’ CAPITARE. CI MANCHEREBBE!!!

Ma crediamo anche che da una ulteriore lettura al momento della FIRMA si possono evidenziare gli errori.

A proposito di Fognatura i cittadini si aspettano ancora una risposta alla domanda fatta nel corso dell’Assemblea Pubblica del 1 agosto 2016 – circa un anno fa – da un CONSIGLIERE COMUNALE a proposito della Fognatura del Centro rinnovata all’inizio del 2016.

ATTENDIAMO CON FIDUCIA SIA LA CORREZIONE DELLA DELIBERA, CHE LA RISPOSTA CIRCA I LAVORI DI FOGNATURA DEL CENTRO ESEGUITI DA OLTRE UN ANNO!!!

PRECEDENZA AL BILANCIO PARTECIPATO…..

Nel Consiglio Comunale del 26 luglio 2017 si e’ discusso in merito agli equilibri del Bilancio 2017 approvato a fine marzo.

Tra le varie somme destinate alle entrate ed alle uscite per garantire gli equilibri di Bilancio, come richiesto dalla Legge entro la fine di luglio 2017, l’Osservatore Dairaghese evidenzia la destinazione di 3.700 Euro, tra le spese, per la predisposizione del Bilancio Partecipato in preparazione di quanto iscritto nel Bilancio 2018.

Teniamo ad informare i cittadini in particolare i genitori dei ragazzi che hanno frequentato per un mese l’Oratorio Estivo organizzato dalla Parrocchia: nel bilancio, discusso l’altra sera in Consiglio, una somma di circa 3.700 Euro e’ stata destinata per “l’avvio del Bilancio Partecipato” mentre nessuna somma e’ stata ancora una volta prevista per sostenere l’attività’ svolta dall’Oratorio Estivo a favore di oltre 300 ragazzi!!!

ERRARE E’ UMANO MA………PERSEVERARE E’ DIABOLICO!!!

SAREBBE BELLO VIVERE A DAIRAGO TRA UNA SALAMELLA E L’ALTRA…..SE….

ALL’INSEGUIMENTO DELLA SEGRETARIA COMUNALE…..

Nel Consiglio Comunale del 2 novembre 2016 si decideva di stringere un accordo con i Comuni di Arconate e Robecchetto con Induo per avere insieme un’unica SEGRETARIA, 12 ore la settimana per ciascun Comune.

Trascorsi appena 8 mesi, l’accordo con i due Comuni viene sciolto.

Un nuovo accordo viene siglato con il Comune di Desio per avere un’unica SEGRETARIA, sempre la stessa; pero’ la presenza a Dairago della SEGRETARIA viene ridotta da 12 a 10 ore.

Che strano modo di comportarsi dell’Amministrazione Rolfi: ad un accordo tra Comuni vicini quindi facilmente raggiungibili si preferisce un accordo con un Comune distante da Dairago circa 50 chilometri!!!

Data la carenza, risaputa, di personale presso il nostro Comune, invece di aumentare o mantenere almeno le medesime ore di presenza della SEGRETARIA, con la firma della nuova Convenzione le ore di presenza a Dairago VENGONO RIDOTTE!!!

L’Osservatore Dairaghese non ci capisce più nulla!!!!

E VOI???

SAREBBE BELLO VIVERE A DAIRAGO TRA UNA SALAMELLA E L’ALTRA….SE….

ANCORA SULLA CONSULTA GIOVANI….

L’Osservatore Dairaghese vuole tornare sul Regolamento della Consulta Giovani. Tra i vari articoli ci soffermiamo ancora una volta sull’Articolo 4 comma 1:

L’Assemblea

1. Sono considerati membri dell’Assemblea tutti/e i/le giovani residenti a Dairago con eta’ compresa tra i 18 e i 30 anni, con apposita iscrizione al “Registro dei partecipanti” – depositato presso l’Ufficio Cultura, – alla quale i giovani con questi requisiti potranno iscriversi e dove forniranno i propri dati personali.

CONSIDERAZIONI

Chissà perche’ sulle LINEE PROGRAMMATICHE presentate in campagna elettorale e poi approvate in Consiglio Comunale, l’attuale Amministrazione Rolfi aveva scritto:

Creeremo dei momenti fissi in cui i giovani possano interloquire direttamente con l’Amministrazione e con loro valuteremo la possibilità’ di costituire una consulta giovanile indipendente che riunisca i giovani dai 16 ai 25 anni ed elabori proposte e progetti”.

E’ trascorso appena un anno ed i giovani passano dal limite massimo dei 25 ai 30 anni!!!

E’ UN MISTERO!!!

CHISSA’ SE MODIFICHERANNO IL REGOLAMENTO O LE LINEE PROGRAMMATICHE!!!

Altro articolo del Regolamento su cui l’Osservatore Dairaghese si sofferma:

“Possono iscriversi al Regolamento e partecipare all’Assemblea anche i giovani non residenti, purché siano presenti nella realtà dairaghese per ragioni lavorative, familiari o ricreative. Questa presenza deve essere attestata dagli interessati e da almeno altri due membri residenti iscritti al “Registro dei partecipanti”. Questo Registro resterà aperto tutto l’anno ad eccezione di un mese prima della nomina del Consiglio Direttivo. L’Assemblea e’ valida con la presenza di almeno il 10% degli iscritti al Registro”.

CONSIDERAZIONI

Speriamo di non ridursi ad iscrivere alla Consulta anche gli amici o meglio i compagni di scuola!!!

Tutto e’ possibile: una specie di “IUS SOLI” alla dairaghese!!!

SAREBBE BELLO VIVERE A DAIRAGO TRA UNA SALAMELLA E L’ALTRA…SE…

DIVIETI A DAIRAGO….NON PER TUTTI…

DIVIETI

A proposito del gioco del pallone………l’Osservatore Dairaghese e’ andato a verificare cosa dice il Regolamento approvato a marzo 2016 dalla precedente Amministrazione:

Art.54               DIVIETO DI GIOCHI SUL SUOLO PUBBLICO…..

Salvo quanto previsto dal Codice della Strada, sul suolo pubblico adibito a transito sia di veicoli che di pedoni, sia gli adulti che i bambini devono osservare le seguenti regole:

1. E’ severamente vietato giocare con la palla, con gli animali o qualsiasi altro oggetto.

Ma nel Regolamento ci sono altri divieti da rispettare ad esempio:

Art.39                  RACCOLTE DI FONDI E COLLETTE

2. In ogni luogo aperto al pubblico e’ vietato mendicare.

CI RISULTA CHE CI SIANO PERSONE CHE MENDICANO INDISTURBATE AL CIMITERO E/O FUORI DA QUALCHE NEGOZIO A DAIRAGO.

SAREBBE BELLO VIVERE A DAIRAGO TRA UNA SALAMELLA E L’ALTRA….SE….

CONSULTA GIOVANI….CHE CONFUSIONE!!!…

L’Osservatore Dairaghese riporta di seguito l’articolo 4 – L’Assemblea del Regolamento della Consulta Giovani appena pubblicato sul Sito del Comune di Dairago:

1. Sono considerati membri dell’Assemblea tutti/e i/le giovani residenti a Dairago con eta’ compresa tra i 18 e i 30 anni, con apposita iscrizione al “Registro dei partecipanti” – depositato presso l’Ufficio Cultura – ALLA* quale i giovani con questi requisiti potranno iscriversi e dove forniranno i propri dati personali.

*FORSE ERA MEGLIO SCRIVERE AL QUALE!!!

Ora riportiamo di seguito:

IL MODULO DI ADESIONE ALLA CONSULTA GIOVANILE DAIRAGO

                                                                    DICHIARO

Articolo 1: di aver compiuto il diciottesimo anno di eta’ e di non aver compiuto il trentunesimo anno di eta’ (dai 18 ai 30 anni compresi).

QUESTO ARTICOLO E’ PALESEMENTE IN CONFLITTO CON L’ARTICOLO 4 COMMA 1 DEL REGOLAMENTO DELLA CONSULTA GIOVANI. I GIOVANI CHE SI ISCRIVONO DEVONO AVER COMPIUTO IL TRENTESIMO ANNO DI ETA’ OLTRE IL QUALE SI ENTRA NEL TRENTUNESIMO ANNO DI ETA’.

ORA L’OSSERVATORE DAIRAGHESE SI CHIEDE MA QUANDO UN RAGAZZO HA COMPIUTO TRENTANNI E 1 GIORNO DEVE USCIRE DALLA CONSULTA GIOVANI???

POI SECONDO IL REGOLAMENTO DELLA CONSULTA GIOVANI LE ISCRIZIONI DEVONO ESSERE PRESE DALL’UFFICIO CULTURA E RIPORTATE SOPRA IL: “REGISTRO DEI PARTECIPANTI”.

ORA NON SEMBRA COSI’!!!

ALTRA COSA: CHI CONTROLLA CHE TUTTO CIO’ AVVENGA CORRETTAMENTE???

CI VIENE DA DIRE CHE SI SCRIVONO I REGOLAMENTI E POI SI FA QUELLO CHE SI VUOLE!!!

SAREBBE BELLO VIVERE A DAIRAGO TRA UNA SALAMELLA E L’ALTRA…SE…

PEPPONE E DON CAMILLO A DAIRAGO???….

L’Osservatore Dairaghese apprende da un giornale locale di venerdì 21 luglio 2017, che la  cinerassegna horror sotto le stelle “DAIRAGO DA INCUBO”, ha spaccato in due la comunità dairaghese.

Riportiamo di seguito esattamente alcuni passi  dell’articolo riportato sul giornale dal titolo: “CINERASSEGNA HORROR: IL PARROCO CONTRO LA GIUNTA”.

……“A quanto pare succede a Dairago, dove l’iniziativa promossa dall’Amministrazione PD, guidata dal Sindaco Paola Rolfi, viene bollata dal parroco Don Giuseppe Alloisio, in termini decisamente poco lusinghieri: “La Giunta ha sbagliato. Non capisco come abbia potuto pensare a una cosa del genere. E’ un evento a cui partecipano al massimo venti persone e serve a riunire solo gente “Rasta”. E poi e’ assurdo lo slogan della locandina. Gia’ lo slogan: “Porta una coperta per stenderti sotto le stelle e qualcuno con cui condividerla!” Parole che lasciano perplesso il parroco, il quale regala una chiosa velenosa: “Perché non portarsi anche una canna?” Insomma la rassegna horror corre il rischio di incrinare i rapporti tra chiesa e politica…. Al di la’ delle critiche rivolte alla Giunta dalla Parrocchia, anche la cittadinanza non pare essere particolarmente informata ne’ coinvolta nell’evento. Passando per il paese ci siamo imbattuti in un gruppo di ragazzi che nemmeno sapeva dell’esistenza del cinema all’aperto, mentre un uomo si premurava di avvisare i suoi concittadini: “Per guardare il film occorre munirsi di Autan”, aggiungendo: “Si riuniscono massimo quindici-venti persone”………”

L’Osservatore Dairaghese ha atteso l’uscita del giornale di venerdì 28 luglio 2017, per pubblicare questo articolo, pensando di trovare delle smentite dei diretti interessati, invece niente di niente, nemmeno un trafiletto o una parola.

QUESTO A COSA VI FA PENSARE CARI CONCITTADINI DAIRAGHESI???

……“Dairago da incubo si lascia alle spalle le polemiche”.

SAREBBE BELLO VIVERE A DAIRAGO TRA UNA SALAMELLA E L’ALTRA…..SE…..